Agriturismo Ciato

fra le realtą pił belle e suggestive del territorio parmense

Agriturismo Ciato

fra le realtą  pił belle e suggestive del territorio parmense
(voglia di vivere all'aria aperta)

Blog

voglia di vivere all'aria aperta

  • Produzione aglio medicale - Domenica 09 Febbraio 2020

    Tutti sanno delle proprietà dell’aglio, ma non tutti sanno che può essere un rimedio naturale per il colesterolo e la tiroide.

    Previene efficacemente il colesterolo LDL dagli ossidanti.

    Tutti coloro che hanno alti livelli di colesterolo dovrebbero includere l'aglio nella loro dieta quotidiana

    Continua
  • Le cantarelle da Poveri mangiari - Sabato 08 Febbraio 2020

     

    Presto sarà carnevale e dal quaderno dei poveri mangiari dell’agriturismo Ciato vi proponiamo un dolce che più povero di così non si poteva fare.

     

    Continua
  • Come si cucina il gallo. - Domenica 23 Giugno 2019

    Cerco di distrarmi da tutte le amarezze del food di oggi, dalle circostanze sfavorevoli, per dirla alla Calindri dal logorio della vita moderna e vedo di vivere una due giorni all’insegna di quella vita agreste vissuta negli anni cinquanta.

    All’incirca del giorno 20 del mese di maggio era consuetudine cambiare sangue alla dinastia del pollaio sicché veniva sacrificato il vecchio gallo di non facile utilizzo in cucina.

    Fatto frollare il gallo per due tre giorni già fiammeggiato, tagliatelo a pezzi salvando il petto che cucinerete a tocchetti passati nella farina, nell’ovo sbattuto, nel pane grattugiato e porterete a cottura in abbondante olio di girasole.

    Le parti rimanenti passatele in abbondante olio evo, prezzemolo, giusta quantità di spicchi di aglio, una spruzzata di pepe e lasciate nel recipiente per un'altra notte.

    In capace casseruola buttate carote e cipolla a tocchi medio grossi, abbondante burro e olio e rosolate i vostri pezzi di pollo a dovere, alla fine aggiungete una nevicata di farina e tostate velocemente.

    Nel frattempo in tegame a parte avrete portato a bollore una bottiglia di passito di malvasia, flambate spegnete i fuochi ed unite.

    Prendete la casseruola e mettetela in forno a 130/140 gradi per il tempo necessario 2.30/3.00 ore.

    Frullate il fondo, restringetelo a piacere e riversatelo in casseruola assieme a scalogni caramellati con burro e zucchero.

    Continua