Blog

Una lettera da bacheca

Sent: Friday, July 13, 2012 11:45 AM

Subject: agriturismo Ciato

 

Lettera di un motociclista.

 

La presente per ringraziarvi dell’ospitalità e dei suggerimenti

Veramente eravamo un po’ scettici nella scelta, determinate un articolo su una rivista specializzata di un giornalista che aveva scelto il vostro agriturismo per provare circa due anni fa una custom cruiser; in realtà la promozione turistica del territorio non è attraente più di tanto per un amante della due ruote, anche se alla fine, grazie hai vostri consigli sono stati tre giorni di vera passione.

-Arrivati verso sera ci avete permesso di posteggiare le moto al coperto e già questo per “malati” come me e ancor più lei, non è poco, poi essendo veramente un azienda agricola e attrezzata di officina ci è stato utile. -Sistemati, prima le moto… poi io e la mia ragazza, abbiamo cenato, un prosciutto coi fiocchi e un salame supremo come antipasto, poi stranamente ci hanno proposto sottaceti/sott’oli, ma rigorosamente dopo il salume, mangiarli assieme vuol dire sacrificare prosciutto e salame tuona Mario il “patron” dell’agriturismo. A seguire un primo di pasta ripiena fatta in casa e una “duchessa di Parma” con contorno. Anche questa una scoperta…. E chi mai l’aveva mangiata?. Ottime anche le crostate della casa, dei veri elisir gli infusi a fine cena. Ma la cosa che più ci ha entusiasmato, dopo tanta perplessità e dopo averla provata…  i giri consigliati. Il primo giorno Parma e i “castelli del ducato” La città se ci metti un po’ di impegno la visiti, a parte il centro storico, tutta in sella. Meravigliosa la Cittadella, anche se la mia compagna ha preferito lo shopping in centro, ma di questo non avevo dubbi. Un panino al vecchio negozio di Pepen e via verso Fontanellato e Roccabianca, per poi ritornare verso la base toccando Felino e Torrechiara, dove non siamo entrati, privato il primo, già chiuso il secondo, ma le panoramiche che gli girano attorno oltre a presentare scenari veramente da ricordo sono godiose anche per la guida delle nostre immancabili compagne di viaggio.

Continua

Parma: si scaldano i motori nell’aia di Ciato.

Il “Suzuki Demo Ride Tour” ha appena terminato la sua tappa romana e la prossima settimana sarà a Parma dove i centauri parmigiani e non solo avranno la possibilità di ammirare le super sportive della gamma GSX-R e provare moltissimi modelli della casa giapponese come la V-Strom 650 Abs, la GSR750 Abs, il maxiscooter Burgman nelle motorizzazioni 400 e 650A, la Bandit 650 SA, la GSX 650 F, la GSX 1250 FA, la Gladius 650, la Van Van 125, fino alla custom Intruder M800, C800, M1800R.

Perché a Parma anche Suzuki come altre case motociclistiche hanno scelto l’agriturismo Ciato.

Semplicemente perché è attrezzato e posto in una posizione strategica, nell’anfiteatro naturale dell’Appennino tosco emiliano, quale posto di partenza e arrivo per godere tutte le strade panoramiche che attraversano montagne che poco hanno da invidiare alle Alpi, pieno di scenari non solo paesaggistici, ma anche storici, culturali ed enogastronomici.
Per prenotare il test ride bisogna iscriversi direttamente sul sito internet suzukitour.it, ma Suzuki offre di più ai suoi estimatori pubblico con il suo staff tecnico a disposizione per conoscere direttamente tutte le caratteristiche specifiche delle moto spiegate dai tecnici Suzuki. Grande attenzione anche all’importanza di una guida responsabile, del rispetto dei limiti di velocità, mentre si parlerà anche dell’abbigliamento protettivo più appropriato affinché sicurezza e divertimento siano garantite al 100 per cento.
 

Continua

la notte rosa

La Notte Rosa è un evento unico, irripetibile altrove: tutto il sistema dell'accoglienza e dell'ospitalità si mette in gioco per offrire una notte indimenticabile e un'immagine autentica della Riviera, viva, positiva e dinamica. La Notte Rosa è la grande festa dell'estate in Riviera. Tutta la costa si tinge di rosa, dal tramonto all'alba i 110 chilometri della Riviera Adriatica dell'Emilia Romagna. E sul lido di Pomposa “Sapori da mare” festeggia la notte con La Lunga Magnà-Food Street on the Beach: maxitavolata ‘in rosa’ di oltre 200 metri e per attendere che la luce sconfigga le tenebre la Jazz&Food a tutta Birra.

Continua

Parma: i biscotti di Maria Luigia d'Austria Duchessa di Parma

Sicuramente la cucina è stata sempre per Parma un piatto forte ed ebbe come già abbiamo avuto modo di raccontare nelle nostre news grande importanza durante la reggenza del “Ducato di Parma Piacenza e Guastalla” da parte di Maria Luigia, già moglie di Napoleone, dove, nella cucina locale si incontrarono i si integrarono cucina francese ed asburgica.

Se la Sovrana amava le paste ripiene quali tortelli ed anolini, i brasati, i bolliti e il petto di pollo da cui si dice abbia preso il nome il famoso involtino duchessa di Parma, non disdegnava certo i dolci anche semplici, come il biscotto che vi raccontiamo, da “pocciare”, viste le sue caratteristiche, sia in latte fresco che malvasia dolce dei colli di Parma, che certo non mancava nelle cantine del Palazzo Ducale, oggi sede dell’EFSA. Si racconta che il biscotto sia da attribuire a Agnoletti Vincenzo credenziere e liquorista presso la corte di M.L. d’Austria. Agnoletti, nel 1803 editò in Roma il suo ricettario di non facile comprensione “La nuova cucina economica”

Continua

Parma: cucina a rischio. Risponde il prof. Giovanni Viganò

Alcuni giorni fa sulle nostre pagine dinamiche avevamo pubblicato l’articolo che qui riportiamo e che il prof G. Viganò docente di MKT territoriale alla Università Bocconi di Milano  ha voluto gentilmente commentare.

Continua

Notte di S. Giovanni; tradizioni della pedemontana parmense all’agriturismo Ciato

Oggi, San Giovanni, l’agriturismo Ciato, vuole ricordare ai giovani agricoltori e non, alcune tradizioni senza senso e senza età, usanze tramandate nel tempo, che nascondono verità labili ed eteree come la schiuma del malvasia con la quale questa notte abbiamo brindato sino a che la luce ha vinto sulle tenebre in questa magica notte parmigiana.

Continua

S. Giovanni a Ciato "solstizio d'estate"

Da: Riti, arcani sortilegi, stregonerie, vecchie usanze, antiche tradizioni, genuini "mangiari" e vnerande ricette della magica notte di S. Giovanni.

edito da; "Centro della memoria delle tradizioni Parmigiane; circolo culturale Giovannino Guareschi" presentato a Ciato il 23 giugno 2000.

in foto i passaggi per il tradizionale tortello di erbette.

Continua

Academia Barilla: Primo Forum sulla Cucina Italiana nel Mondo

Oggi 15 giugno in Academia Barilla (Parma) il primo Forum sulla Cucina Italiana nel Mondo.L’evento Sostenuto da Academia Barilla, è stato organizzato grazie a Itchefs-Gvci e realizzato con la collaborazione di Apt Emilia Romagna, Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna, Ferrarelle, Grana Padano, Pentole Agnelli e Terre del Sole.

L’APT servizi regionale ha scelto la “Strada del prosciutto e dei vini dei Colli di Parma” per proporre le prelibatezze della nostra Regione.

Gli ambasciatori della cucina italiana provenienti da oltre 30 Paesi diversi riuniti per discutere sul futuro e le potenzialità della cucina italiana nel mondo hanno così degustato:

Torta salata alla spalla cotta di S. Secondo

Tortino di ricotta e verdure di stagione dell'orto di Ciato

Degustazione salumi: Prosciutto Parma, (stagionatura 20 mesi) Salame Felino, (stagionatura 90 giorni) Coppa Parma, Mortadella classica Bologna.

Tortelli di erbette di casa Ciato passati in burro Val Parma e nevicati di Parmigiano-Reggiano (27 mesi)

Degustazione di Formaggi: Scaglie di Parmigiano Reggiano, (24 mesi) Provolone Valpadana, Pecorino delle fosse di Sogliano, con confetture dell’agriturismo Ciato e miele dei colli, Squaquerone con spicchi di piada Romagnola.

Misticanza fiorita di verdure dell'orto di Ciato

Crostate di marmellata di pomodoro verde dell'agriturismo Ciato.

Continua

Small is beautuful

Lo dicono gli ospiti, Ciato inizia la sua attività turistica negli anni novanta e da quegli anni è una continua innovazione che presta la massima attenzione sia negli ambienti che nella cura degli spazi circostanti all’ospite. Chi ha scelto noi ha avuto facile riconoscibilità, è uno dei nostri punti di forza; il contato personale, famigliare. L’attenzione al cliente è fondamentale, manutenzioni ordinarie e straordinarie tengono sempre conto dell’impatto sulla clientela, quindi si creano in continuazione nuovi angoli dove anche l’ospite meno voglioso del trekking o della visita alla città abbia l’opportunità di passare la giornata annusando i profumi del giardino e dell’orto o immergersi in una lettura, approfittando anche della nostra biblioteca, all’ombra di un rosaio selvatico. Ristrutturazioni e manutenzioni sempre con grande attenzione al green.

Continua

Gratis alla pinacoteca Stuard di Parma

In questi giorni vi è un’opportunità in più per soggiornare a Ciato, l’amministrazione Comunale, in occasione del decennale della collocazione della sede della pinacoteca G. Stuard, nel Monastero di San Paolo in borgo del Parmigianino 2, ha programmato una serie di aperture straordinarie gratuite a partire da mercoledì 23 maggio, fino a lunedì 28 maggio con orario dalle 9 alle 18,30.

La pinacoteca che annovera fra i propri capolavori alcune opere di artisti italiani del Trecento di particolare pregio, offre l’opportunità di visitare non solo il percorso espositivo ma anche le architetture di particolare rilevanza che in essa si trovano, come il sacello del X secolo.

Chiedendo la mezza pensione ci si tuffa nel territorio, con un assaggio trasversale dei prodotti derivati dalla sapiente lavorazione del maiale, ove primeggiano il crudo di Parma e il salame Felino, con un appassionante starters di ciccioli e sotto aceti/sott’oli aziendali.

Continua

Domenica 20 si pranza a Ciato

Pranzo a Ciato

Menù di domenica 20/05/2012

Antipasto:

Tortino di ricotta e verdure di stagione con crema di Parmigiano Reggiano.

Strudel dell’orto di casa Ciato

Primo piatto

Bauletti di crespelle al crudo di Parma e provolone gratinati.

Secondo Piatto

Salumi misti con bocconcini di torta fritta (spalla cotta, pancetta, crudo di Parma, coppa piacentina, salame Felino)

Dolci

Fantasie di torte della casa.

Vini

rosso e bianco dei colli

Acqua e caffè

Pane dai grani coltivati in azienda

€. 32.00

Prenotazione obbligatoria.

Continua

Enzo Braschi

Ieri 1 maggio intera giornata di meditazione con E. Braschi

Continua

Agriturismo Ciato, Fiere di Parma, CIBUS.

Visto l’ottimo successo ottenuto in questa giornata di Pasqua, si replica in occasione di CIBUS, rassegna internazionale della alimentazione, con un menù a tema per fare conoscere, ma soprattutto assaporare il nostro territorio e la sua cucina.

Continua

2012 l’anno del contatto

Se ne parlerà martedì primo maggio all’agriturismo Ciato di Parma con Enzo Braschi.

Enzo Braschi è nato a Genova, dove si è laureato in filosofia.
Oltre che attore televisivo è tra i massimi studiosi della cultura dei popoli originari dell' America del Nord.
Ha preso parte più volte alla "Danza del Sole", la cerimonia più altamente spirituale dei Nativi delle Grandi Pianure, e ha ricevuto dal capo piedineri Rufus Goodstriker, "Seen from Afar", il suo nome indiano "Iniumah-ka", Bisonte che corre.
Oltre a questo Enzo Braschi è un esperto nel campo dell' Ufologia e delle teorie sulla profezia Maya del 2012, e partecipa attivamente a molti convegni in materia.

Chi è interessato a partecipare, il numero è limitato per dare modo a tutti di dialogare con lo scrittore, può contattare il n° 3396376700.

L'incontro si svolge per tutta la giornata, pausa pranzo compresa.

Continua

Il MENU' DI PASQUA? ..a sorpresa fra le proposte sotto indicate.

“Pasqua 2012”

Menù valido da venerdì 6 Aprile a Lunedì 9 Aprile

 

Antipasti (€. 10,00)

Degustazione di salumi tipici, sott’aceto e sott’olio con torta fritta

Tortino di ricotta e verdure di stagione con crema di parmigiano

Primi Piatti ( €. 9,00)

Tagliatelle casarecce con ragù di  salsiccia fresca

Tortelli al burro fuso e parmigiano

Risotto al Malvasia mantecato con burro alle erbe aromatiche

Bauletti di crespelle al prosciutto e provolone, gratinati

Secondi piatti ( €. 12,00)

Grigliata mista di carne (Salsiccia – Pancetta – Costine – Lombo)

Agnello impanato e fritto

Arrosto di agnello

Contorni (€. 4,00)

Verdure fresche di stagione

Verdure gratinate

Dessert (€. 6,00)

Torta della nonna

Crème caramel

Ciambella con vino dolce

Crostata di marmellata

Menù degustazione €. 37,00 (bevande escluse)

Continua

Il modo migliore per "assaporare" Parma

Continua

Fiera Internazionale Turismo

Si è visto alla Bit di Milano, 32° edizione, che il settore turismo del gusto regge bene alla crisi.

In Italia vale circa 5 milioni con numeri che tendono al rialzo.

Italiani e stranieri, in una bit sottotono, sono andati alla ricerca dei viaggi del gusto, ai pacchetti turistici fai da te, quelli che in pochi minuti ti puoi confezionare anche il giorno prima, comodamente dalla tua scrivania, alla ricerca delle prelibatezze anche meno note del nostro Paese, spesso abbinate alla scoperta delle piccole città d’arte, del verde e della campagna e quindi dell’agriturismo. Un viaggiatore sempre più consapevole, attento all’ecologia al piacere della scoperta della tavola e disposto a spendere ma con moderazione e ponderazione.

Di contro ad un giustificato ottimismo gli operatori del settore guardano con grande preoccupazione alla manovra fiscale del nuovo governo, con la speranza che Mario Catania, ministro dell’agricoltura, sappia apportare quelle modifiche che di contro rischiano di portare fuori mercato proprio quel turismo che sembra non avere abbandoni.

Continua

Da Fiera Agricola Verona.

Riporto in sintesi alcune frasi dell’intervento Josè Manuel Silva Rodriguez direttore generale  della commissione agricoltura della CE “siete tra i fondatori della Pac, che quest’anno festeggia i 50 anni, e che non può essere concepita senza il contributo italiano, che è fondamentale"….. Riferendosi ai principi guida "richiedono una diversa elasticità nella loro declinazione per effetto di una maggiore volatilità dei prezzi, per l’aumento dei costi di produzione, per l’aumento della domanda di cibo e anche per i cambiamenti climatici in corso…… Serve dunque un approccio nuovo da parte delle istituzioni verso il mondo agricolo"….."bisognerà superare le tensioni delle cosiddette “4F”: food, feed, fuel and fiber (cibo, mangimi, energia e fibra), la nuova Pac dovrà appunto superare queste sovrapposizioni"…. "sarà coniugare competitività e ambiente, perché non può esserci competitività senza una tutela ambientale. La Pac d’altronde è una risorsa non soltanto per gli agricoltori, ma per tutti i cittadini dell’Unione europea. E’ per questo che agli imprenditori agricoli si chiede di compiere uno sforzo sociale.

Continua

Sant'Antonio Abate.

Domani sarà il giorno di S. Antonio Abate, protettore del Maiale, meglio di tutti gli animali. Il santo a cui ci si rivolgeva se affetti dall'omonimo herpes, si perché considerato anche il santo del fuoco che nessuna acqua poteva spegnere. Qui nella pedemontana parmense un tempo era una festa grande, oggi il prete finiva il giro della benedizione delle fattorie e la sua canonica straboccava di uova, salumi, polli e di ogni ben di Dio. Domani nelle aziende agricole si sarebbe operato solo per la cura degli animali. C'è chi sostiene che durante la notte del santo le mucche avrebbero parlato. Sant'Antonio abate detto anche sant'Antonio il grande, sant'Antonio d'Egitto, sant'Antonio del Fuoco, sant'Antonio del Deserto, sant'Antonio l'Anacoreta, dai parmigiani è più conosciuto come"sant'Antoni dal gosen". A lui si deve la costituzione in forma permanente di famiglie di monaci che sotto la guida di un padre spirituale, abbà, si consacrarono al servizio di Dio.

 

 

Continua

Sarkozy, ti lancio il guanto! Buon Anno a tutti.

Dopo avere "commissariato" la politica economica del belpaese, la Francia decide le sorti anche della nostra ristorazione: secondo i rumors, sono gli ispettori francesi a decidere chi entra e chi esce dall'olimpo dei "tre stelle" Michelin.

Così titola l'articolo di WineNews del 10 novembre 2011 "gli ispettori francesi godono di un vero e proprio diritto di veto" e così rischia di uscire chi è legato ad una cucina troppo italiana.

Continua

AUGURI di Buone Feste

Continua

Lettera di Natale 2011

E’ consuetudine consolidata, copiai il mio segretario nazionale, Agostino Mantovani, quando ero giovane vicepresidente di sezione in Confagricoltura a Roma, scrivere ad ogni Natale un pensiero per gli amici, che fosse motivo di riflessione soprattutto per me stesso.

Continua

MOSTRA "Renata Tebaldi"

Fra le tante notizie dolenti che appaiono in prima pagina sui quotidiani di oggi, “Alluvioni in Liguria” Crisi al Governo” appare un trafiletto: Renata Tebaldi in mostra al Palazzo del Governatore di Parma. La mostra, a ingresso gratuito, proseguirà sino all’11 dicembre 2011 ed è aperta dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Per informazioni, Comune di Parma tel. 0521 218726, eventiculturali@comune.parma.it www.parmacultura.it IAT tel. 0521 218889 Palazzo del Governatore tel. 0521 218929.

Continua

Week-end a Parma

Finite le grandi ferie, con novembre iniziano i fine settimana per visitare le città d’arte. Perché per questi fine settimana scegliere l’agriturismo Ciato. Perché ancora una volta Parma, anche in questo periodo offre molte opportunità che bene si integrano alla vista della città d’arte. Iniziamo subito con un grande evento al Teatro Regio. Ivano Fossati; il grande cantautore che con il suo ultimo album “Decadancing” come annunciato lascerà la carriera discografica, il 22 novembre sarà una delle ultime occasioni per assistere ad un suo concerto. Sempre in tema di musica il 4 novembre alla “Casa della musica” Ensemble Recherche  Musiche di Saunders, Ferneyhough, Stockhausen, Traversa, Furrer, Mundry. Per chi invece preferisce un “aperitivo in musica” gli appuntamenti sono per domenica 6 novembre e domenica 27 alle ore 11 a Palazzo Cusani.  Numerosi gli appuntamenti per gli amanti del teatro. A Teatro Due vanno in scena partendo da venerdì 18 novembre  sino al 27 novembre 2011: A MIO PADRE; DECONSTRUCTING PINOCCHIO; WOYZECK; ELEKTRA; ODORE DI SANTITA’; IL SACRO DELLA PRIMAVERA (per orari e rappresentazioni http://www.teatroecritica.net/2011/09/stagione-2011-2012-teatro-due-parma/). Rimangono, per gli amanti del gusto numerose manifestazioni locali fra cui spicca la “fiera nazionale del tartufo nero di Fragno” domenica 6 e domenica 13 novembre. Un occasione unica non solo per passeggiare fra le bancarelle del gusto che espongono anche i prodotti della “strada del prosciutto e dei vini dei colli di Parma” ma anche per ammirare un paesino ordinato e ristrutturato in cui si respirar ancora un aria medioevale in una valle che in questo periodo manifesta la sua bellezza con i colori dell’autunno.

Continua

Agriturismo, Parma e Ciato;

Agriturismo, Parma e Ciato; un binomio perfetto che richiama alla mente: vacanza-famiglia-benessere-relax- terme-sport-risparmio, fra storia, cultura, arte, divertimento e il verde, ma anche buona cucina e buon vino

Si, perché Ciato è economico, offriamo una buona qualità/prezzo, le camere sono tutte rinnovate, ha una posizione strategica nelle realtà che suscitano il maggiore interesse per il turista amante della buona cucina e del buon vino (Parma è gourmet), è vicinissimo alle terme di Monticelli, ai campi da golf, a soli 12 chilometri dalla città d’arte con i sui capolavori che puoi scoprire scorrendo le nostre news, a due chilometri dalla Fondazione Magnani Rocca, a tre chilometri dal castello di Torrechiara da dove si può iniziare l’itinerario “Castelli del Ducato” alla sera puoi apprezzare in questo periodo le musiche verdiane al Teatro Regio o al Teatro Farnese, riportato all’antico splendore dopo secoli, o più semplicemente alla movida cittadina.

Si può dire Ciato, una base ideale per momenti da dedicare a se stessi o alla famiglia. Un novembre veramente pieno di opportunità.

   

 

Continua


>