Punte di asparago di Altedo in camicia con salsa olandese al dragoncello Agriturismo Parma

Venerdý 25 Aprile 2008

Punte di asparago di Altedo in camicia con salsa olandese al dragoncello Agriturismo Parma

Noi alla 23 competizione dell'asparago IGP di Altedo

Questo è il titolo con cui il nostro agriturismo Ciato partecipa per la prima volta alla chermes dell‚Äôasparago verde di Altedo i.g.p. XXXIX edizione della sagra e XXIII rassegna del concorso di cucina a livello nazionale. In questi giorni la giuria composta da chef dello spessore di Mauro Spadoni, dal comitato promotore e da giornalisti esperti di gastronomia, secondo il regolamento, ha posto la nostra ricetta fra i sei finalisti che si contenderanno l‚Äôasparago d‚Äôoro la sera del 13 maggio. I Turioni, gli asparagi da utilizzare, come previsto saranno controllati e messi a disposizione dal Consorzio di Tutela dell‚ÄôASPARAGO VERDE IGP. Un asparago che da tempo utilizziamo, perchè bene si presta ad essere incamiciato con strisce di pasta intrecciate ed i suoi sapori creano un simpatico contrasto con la salsa olandese al dragoncello del nostro orto. Quindi il giorno 13 saremo, speriamo con tanti amici, ospiti del comune di Altedo provincia di Bologna, e di festeggiare degnamente la nostra prima presenza. Altedo, a metà strada fra Bologna e Ferrara vanta una tradizione che nasce nel 1923 quando alcuni agricoltori locali fecero visita a Nantes e tornarono con un prezioso groviglio di radici del prezioso asparago precoce Argentuil. Da quel momento l‚Äôortaggio incominciò a diffondersi come coltivazione da reddito nel territorio e oggi se ne producono con soddisfazione ed orgoglio circa quarantamila quintali all‚Äôanno. La loro classificazione si identifica secondo misura classificandosi in asaprgina, asparago verde di Altedo ed asparago extra, ottimo per l‚Äôincamiciatura della ricetta di Ciato che sommariamente elenchiamo. Pelate e lessate gli asparagi in acqua bollente e salata, tagliateli a circa 10 cm. Stendete con il matterello la pasta in una sfoglia molto sottile e tagliate a striscie di circa ¬æ mm. di larghezza. Avvolgete ogni asparago in due strisce intrecciandole a mo di paniere di vimini lasciandone fuori solo la punta. Miscelate un tuorlo di uovo con due cucchiai di latte fresco e pennellate leggermente la pasta sfoglia. Proteggere le punte con della carta stagnola e cuocete in forno per otto minuti a duecento gradi. A parte preparate una crema olandese emulsionando a bagnomaria un tuorlo con il succo di mezzo limone e mezzo guscio di acqua fredda, sale e pepe. Quando lo zabaione e pronto, amalgamate rimestando in continuo il burro chiarificato sciolto e tiepido. Aggiungete il dragoncello finemente tritato e servite in una salsiera a parte con gli asparagi dorati e adagiati su un piatto ricoperto da un tovagliolo.

Contattaci