La ricetta dei cazzagai.

Lunedý 04 Dicembre 2017

La ricetta dei cazzagai.

Si prenda la giusta quantità di fagioli borlotti secchi, lavati si mettano in ammollo per circa 20h poi si proceda alla cottura, si scolino conservando l’acqua di cottura che useremo per la polenta.

Raggiunta la cottura si faccia un soffritto con burro di cipolla aglio o scalogno, appassita che sia si aggiungano i fagioli rosmarino ed alloro e si finisca la cottura degli stessi. C’è chi aggiunge pomodoro io non l’ho fatto per tenere bassa l’acidità.

Nel frattempo si cuocia la giusta quantità di polentina morbida possibilmente nell’acqua di cottura dei fagioli aggiustata di sale e dosata con altra acqua se vedete insufficiente la quantità (ecco la contaminazione: di quel sale che conservate nel vaso in frigo che era servito con tutti gli aromi aggiunti a salare il lardo di Colonnata) a cinque minuti da fine cottura versate il contenuto della terrina dei fagioli nella polenta, ultimate la cottura e servite tiepida. Sono certo che come me avete esagerato ve ne rimane una quantità, non preoccupatevi, anche le nostre rezdore mica sempre avevano tempo di stare in cucina tutto il giorno, esisteva l’arte del riciclo che usata bene rende il piatto del giorno precedente ancora più appetitoso.

La rimanenza l’avete stesa dello spessore di circa 1.5/2 cm, tagliatela a striscioline di circa 2/3cm lunghe 6/7 e fatela saltare in una padella di ferro piena di strutto bollente per il giusto tempo, circa 5 minuti. Innaffiate di buon vino e si correrà su pei monti fischiettando.

 

 

Contattaci