Frittata contadina da "Poveri mangiari"

Sabato 16 Dicembre 2017

Frittata contadina da "Poveri mangiari"

 I poveri mangiari sono i piatti dell’esperienza del nutrirsi a sufficienza pur avendo a disposizione ingredienti poveri, così che nella tradizione mediterranea vi è un susseguirsi di ricette che riproducono lo schema cereali legumi, portate che vengono oggi proposte dai nuovi nutrizionisti. 

Dicono il rapporto perfetto per soddisfare il fabbisogno di un adulto sia di uno a due una parte di cereali 2 di legumi. Le quantità ideali per un fabbisogno adulto non devono però spaventare. Non necessariamente cereali e legumi devono essere consumati insieme nello stesso pasto, ma possono essere suddivisi nell’arco della giornata, in ricette che prevedano un contorno di verdure.  Ma per il piacere della salute e della cucina l’importante è variare in continuazione la fonte sia dei carboidrati che delle proteine. Oggi quindi al fuoco metteremo patate cipolle erbette. Quello che sto per proporvi è una frittata, piatto contadino, sostanzioso e che si presta benissimo ad essere accompagnato con le verdure cotte. Facciamo saltare le patate e le cipolle in padella, abbondanti, e aggiungiamo erbette varie raccolte nell’orto o nei campi, mi raccomando raccogliere solo le erbe di cui si è certi: basilico, prezzemolo, borragine… Sbattiamo le uova, aggiungiamo sale e pepe e formaggio grattato, aggiungiamo le erbette, le patate e le cipolle, e cuociamo con poco olio, da ambo i lati, in una padella calda anti aderente.

Contattaci