Verza e polenta Poveri mangiari Parma

Venerdý 02 Febbraio 2018

Verza e polenta Poveri mangiari Parma

Se ti metti a tavola con me ti dai un’occasione per conoscere arte e storia della mia terra. Terra di antiche tradizioni culinarie, che offre un ricco e variegato menu di specialità gastronomiche, espressioni tipiche della passione e del lavoro delle persone che sono andate avanti, ma che mi hanno lasciato questo gustoso patrimonio. 

 

Piatti preparati con ingredienti naturali e prodotti che oggi chiamiamo DOC, da apprezzare se mai ne avete occasione davanti al fuoco o nelle sgangherate osterie di un borgo fuori porta. Oggi scopriamo una ricetta più che datata della pedemontana emiliana, l’occasione per conoscere anche il sapore e la genuinità di questa arteria stradale che ancora custodisce e tramanda antichi mangiari. Parliamo di un piatto prettamente invernale di una preparazione che se sbagli nelle quantità puoi consumarla anche nei giorni successivi con modalità diversa. Dovresti se ti è possibile procurati della farina di mais da un mulino a pietra della varietà quarantino, coltivato anticamente fino alla fine degli anni settanta e oggi riscoperta. Molti di noi però non hanno dimenticato il sapore lieve, le sensazioni cremose al palato, le note sottili di tostatura, la dolcezza complessiva della polenta fatta con questa varietà di granoturco. Mettete a bollire un litro e mezzo di acqua giustamente salata ed aggiungete una mezza verza varietà scura invernale tagliata finemente, tritate e unite uno spicco di aglio, una carotina ed una cipollina, sedano e prezzemolo e un cucchiaio e mezzo di lardo pesto. A verza ben cotta, circa diciotto venti minuti, a neve, aggiungete mezzo chilo di farina gialla e fate cuocere mescolando come fosse una polentina normale. Potete servirla calda, la rimanente raffreddata e tagliata a filo si può passare sulla griglia o friggerla in strutto o olio se preferite. Piatto rustico ma saporito come le cucine delle autentiche rezdore (padrone della casa) della nostra pedemontana.

 

Contattaci