Quando i poveri mangiari diventano un piatto da re.

Mercoledý 23 Dicembre 2020

Quando i poveri mangiari diventano un piatto da re.

Fatevi una passeggiata nel bosco e raccogliete un po’ di castagne meglio se sono marroni, al ritorno andate nell’orto e raccogliete un sedano rapa medio, e quello che vi aggrada per fare poco più di mezzo litro di brodo vegetale; assicuratevi di avere in cambusa gli ingredienti rimanenti per il brodo e una piccolissima patata, una cipollina, meglio se borettana, uno spicchio di aglio, olio sale e pepe e una fettina di pane casareccio.

Preparatevi il brodo e nel frattempo che pronto diventi …

Pulite quattro cinque castagne crude e fatele con giusto coltello a fettine sottili che andrete ad adagiare su carta da forno. Cospargete con poco sale una lacrima di olio evo e infornate a 200° per circa 15 minuti, a seconda del taglio, fate in modo che non brucino. Mette da parte.

Fate a cubetti il pane e in un padellino caldo con lacrime di olio e rosmarino tostateli e mette anch’essi da parte.

Fate rinvenire circa 10/12 grammi di porcini secchi, nel frattempo mettete a bollire anche circa 300gr di castagne.

Passati che siano 30 minuti circa togliete i funghi dall’acqua e pulite le castagne che taglierete grossolanamente.

Prendete una padella e mettetela al fuoco, ora che calda fate un giro di olio evo e ponete uno spicchio di aglio schiacciato, un rametto di rosmarino, buttate le castagne sminuzzate e fate insaporire, ora aggiungete un mestolo di brodo vegetale e fate cuocere per 3/4 minuti in modo garbato, togliete aglio e rosmarino.

In altro tegame caldo sporco di olio evo inserite la rapa che avrete fatto a dadini, la piccola patata e la cipollina tagliata sottile e i funghi fatti alla julienne; salate e spolverate con un soffio di polvere di peperoncino piccante, insaporito il tutto che sia, aggiungete giusta quantità di brodo, tenete presente che il tutto andrà frullato e deve diventare una crema di vostro gusto, asciate cuocere per 25 minuti circa a seconda dello spessore dei dadini e frullate, aggiungendo se necessario brodo e aggiustando di olio sale e peperoncino.

Ora mettete in casseruola la crema, i pezzi di castagna cotti e spezzettati, mescolate delicatamente e cuocete a fuoco dolce per qualche minuto, ritornate ad aggiustare di brodo finché non ha raggiunto la densità da voi desiderata.

Assaggiate e se di vostro gradimento impiattate decorate con le chips i crostini e con gocce di olio.

Spero vi piaccia perché dopo questa faticata ve lo meritate.

 

 

Contattaci