Tutti in fuga verso Ciato

Venerdý 02 Gennaio 1970

Tutti in fuga verso Ciato

Immergiti nella serenità di un soggiorno lontano dai frenetici ritmi quotidiani, alla scoperta delle antiche tradizioni, dei profumi e dei sapori autentici della campagna e della natura incontaminata. Un soggiorno di due notti avvolti nel calore di atmosfere rurali e paesaggi da cui farsi ispirare, per ritrovare l’equilibrio con se stessi e il mondo. A Ciato, sulla pedemontana a 175 mt. sul livello del mare a 12 chilometri dalla piazza grande di Parma (piazza Garibaldi), una corte rivolta a sud, sull’inconfondibile panorama dell’Appennino Tosco Emiliano, un’antica cascina, immersa nel verde, in posizione isolata e tranquilla. Qui lo sguardo si perde tra le colline dolci e ondulate in cui si alternano vigneti, boschi e castagneti, le cui albe e tramonti stupiscono in ogni stagione. Agriturismo Ciato, in continua ristrutturazione, cercando di rispettare la sua architettura tradizionale, offre camere di essenziale semplicità, ma confortevoli e spaziose. Inoltre, per chi vuole trascorrere giornate in assoluto “otium”, l’ampio giardino con gazebo offre uno scorcio incantevole, in più per chi lo vuole una cucina tradizionale fatta di non solo prosciutto e culatello, ma di tutto il maiale, … di tortelli che seguono la stagione, cipolle, castagne, zucche, patate o erbette, sempre accompagnati dalla selezione vini dei colli.